sabato 30 aprile 2011

Recensione di "Primavera in Borgogna" su "The Books Box".


Questa settimana vorrei ringraziare Anna Vivaldi per aver recensito "Primavera in Borgogna" sul suo blog "The Books Box". Riporto qui di seguito il testo della sua recensione. Sul sito trovate anche le istruzioni per partecipare al Giveaway del libro.

"Ciao a tutti Amici di The Books Box, perdonate la mia latitanza su blog, ma è stata davvero una settimana molto intensa. Questo fine settimana cercherò di farmi perdonare partendo con una bella recensione.
Il libro che vi presento oggi, e che avrete già sbirciato nei precedenti post, è Primavera in Borgogna, romanzo d’esordio di Luca Terenzoni.
Mi aiuto con una citazione tratta dal libro per riassumervi molto brevemente la trama, senza svelarvi troppo;
"Era la mattina del 2 maggio 2009.

Per uno strano scherzo del destino, quel giorno era quello originariamente previsto per le sue nozze, quello che avrebbe dovuto segnare l’inizio di una nuova fase della sua vita: quella coniugale."
Francesco, il protagonista di questo breve ma intenso racconto, sta cercando disperatamente di rialzarsi dopo che la fidanzata, con la quale ha passato 14 anni della sua vita, lo ha lasciato a pochi mesi dal grande passo, quello verso l’altare. Francesco decide così di concedersi qualche giorno in assoluta tranquillità a San Gimignano, un piccolo-grande gioiellino della campagna senese. Ha bisogno di pensare. Ha bisogno di stare da solo.
Vagando per il centro storico del paese, la sua attenzione viene catturata da un negozio di vini. Francesco è da sempre un appassionato di enologia e decide di entrarvi per dare un’occhiata. È proprio lì che conoscerà il signor Robin, gestore di una ben avviata azienda agricola in Borgogna, il quale farà a Francesco un’offerta di lavoro a cui lui non saprà dire di no.
È il 2 maggio 2009 e per Francesco si sta aprendo una nuova fase della sua vita: quella lavorativa.
Tutto procede bene in Francia, finché alcuni episodi strani e significativi non sfuggono all’attenzione del protagonista e così la figura di Robin si ritrova all’improvviso attorniata da un alone di mistero.
Quale sarà questo mistero?

Recensione:
Un linguaggio semplice, lineare, essenziale è quello che caratterizza Primavera in Borgogna, libro che ho definito un romanzo breve ma intenso. L’autore non si perde certo in inutili ninnoli che avrebbero soltanto lo scopo di riempire la pagina, o in una prosa evocativa o poetica; ma viene subito al sodo. Concentra la sua attenzione sull’intreccio della storia, e ci racconta la vicenda nel modo più asciutto e conciso possibile, a volte forse un po’ ripetitivo, ma certo scorrevole. Non mancano, tuttavia, momenti in cui la narrazione si fa più dettagliata e arriva a stuzzicare l’immaginazione del lettore, come nel caso delle descrizioni paesaggistiche della campagna francese o toscana.
Primavera in Borgogna è un libro che all’apparenza può sembrare una storia introspettiva, che analizza gli stati d’animo e le paure di un quarantenne intento a organizzare da capo la propria vita; invece è un’avvincente corsa alla risoluzione di un misterioso passato. È una storia che sa intrattenere il lettore senza annoiarlo, e quindi che consiglio caldamente di leggere."
http://www.thebooksbox.com/2011/04/22/recensione-primavera-in-borgogna-luca-terenzoni/






3 commenti:

  1. Sono un amico di Anna e ha parlato molto bene di questo tuo libro! Spero tanto di poter vincere il suo giveaway! =)

    RispondiElimina
  2. In bocca al lupo, allora..... :-D

    RispondiElimina
  3. Grazie infinite! =) Incrociamo le dita!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...